Il debito buono e il debito cattivo: come valutare l’indebitamento aziendale

Il debito a volte è buono, e a volte cattivo.

Quel che è certo è che senza il debito non esisterebbe il mondo come lo conosciamo oggi.

Pe un imprenditore significherebbe partire da zero con l’attività e poter contare solo sui risparmi, senza chiedere aiuto neanche agli amici e parenti.

Questo non vuol dire che raggiungere il risultato diventa impossibile, ma indubbiamente mettere da parte quanto serve per fare i necessari investimenti richiederebbe molto più tempo.

è per questo che il debito è considerato una leva, che può essere utilizzata per far crescere più velocemente l’ attività, ma allo stesso modo se usata male può anche far chiudere più velocemente.

come si fa allora a capire se il mio debito è buono e cattivo, ovvero se l’indebitamento della mia attività imprenditoriale è sano o no?

Candidati ORA per ricevere la tua Conulenza Omnia GRATUITA con uno dei nostri Dottori della crisi d’impresa™ compilando il nostro questionario

Cos’è il debito

Il debito è un obbligo di fare qualcosa o dare qualcosa a qualcuno. Questo obbligo si genera semplicemente da uno scambio tra le persone.

Possiamo essere a debito nei confronti di un nostro amico perché ci fa un favore, come prestarci la sua auto.

Oppure si può essere a debito con la banca perché presta i soldi per comprare l’appartamento in si vive. In questo caso si ripiana il debito con il pagamento della rata ogni mese rinunciando a parte di quello che si guadagna.

Debito buono

Quindi i debiti sono buoni quando aiutano a guadagnare di più a generare altri soldi.

Ad esempio chiedere un finanziamento per la società per comprare un macchinario che permette di aumentare la produzione. Questo permette di vendere di più e con parte di quei soldi si può rimborsare anche la rata del finanziamento.

Questa si chiama leva finanziaria, che aiuta di velocizzare il processo di crescita dell’attività, e quindi si tratta di debito buono.

Debito cattivo

Il debito è cattivo quando non aiuta a guadagnare.

Il classico caso è quello di chiedere un finanziamento per ripagare i vecchi debiti, invece che per investire in nuove opportunità che fanno guadagnare.

Il debito è cattivissimo quando è talmente elevato e sproporzionato che, non solo non si riesce più a pagarlo con le entrate, ma aumenta sempre di più a causa degli interessi.

Candidati ORA per ricevere la tua Conulenza Omnia GRATUITA con uno dei nostri Dottori della crisi d’impresa™ compilando il nostro questionario

Oppure iscriviti alla Newsletter per ricevere l’ EBOOK GRATIS