Come gestire i debiti con le banche: consigli operativi e strategici

Come gestire in modo corretto i miei debiti con le banche?

Questa probabilmente è una delle domande più frequenti che si fanno ogni giorno gli imprenditori, oltre a ciò che riguarda i debiti con il Fisco.

Ogni piccola attività di impresa in Italia nasce di solito con il supporto degli istituti di credito, che servono nel tempo anche allo sviluppo delle stesse attività.

Candidati ORA per ricevere la tua Conulenza Omnia GRATUITA con uno dei nostri Dottori della crisi d’impresa™ compilando il nostro questionario

Il comportamento della banca come creditore

Tranne alcune rare eccezioni, un piccolo imprenditore ha diversi rapporti con le banche.

Questo vuol dire che il debito è costituito da vari rapporti.I più comuni sono:

  • i mutui i finanziamenti
  • i fidi
  • i castelletti di anticipo delle fatture

Tendenzialmente le banche sono creditori non molto aggressivi.

Questo succede perché una banca ha più possibilità di recuperare tutti i suoi crediti se l’attività resta aperta, rispetto all’ipotesi di chiusura. In quest’ultimo caso la banca non potrà più contare sui flussi di cassa dell’attività chiusa.

Ovviamente, se non paghi le rate dei mutui o dei finanziamenti, dopo un po’ cercheranno di recuperare i soldi attraverso un decreto ingiuntivo. A quel punto ti chiederanno non solo le rate arretrate, ma, in alcuni casi, anche tutto il saldo che resta da pagare.

Consigli strategici per i debiti con le banche

Verifica sempre le condizioni contrattuali che hai sottoscritto quando si è attivata la posizione. Bisogna capire dopo quante rate non pagate possono chiedere il rientro.

Inoltre, bisogna conoscere bene le garanzie rilasciate sull’importo erogato. Sia quelle che hai lasciato personalmente, sia quelle di altre persone come amici o parenti.

Questo sarà un passaggio fondamentale per capire quale strumento sia più efficace per risolvere la crisi come potrei comprendere se continuerai a seguire i nostri video

Consigli operativi per i debiti con le banche

Puoi ricostruire tutte le tue posizioni debitorie e le garanzie rilasciate alle banche utilizzando lo schema che trovi scaricando la nostra guida gratuita, in modo da avere una situazione chiara in mente.

Scarica ORA la nostra Guida a Check-up Aziendale™ GRATIS

Se non sei sicuro di tutte le posizioni aperte, puoi anche chiedere agli istituti di credito direttamente quali sono gli importi che devi pagare.

Un’ulteriore verifica che puoi fare è la richiesta dei dati alla Centrale Rischi della Banca d’Italia. Questa verifica ti permette di conoscere i mutui, i finanziamenti in corso e le garanzie rilasciate.

Puoi effettuare direttamente tu la richiesta alla centrale rischi, sia della tua posizione personale, sia di quella della società di cui sei socio o amministratore.

Per sapere come effettuare questa richiesta ti rimando a questo articolo

Candidati ORA per ricevere la tua Conulenza Omnia GRATUITA con uno dei nostri Dottori della crisi d’impresa™ compilando il nostro questionario